Quasimodo legge Illusioni d'Amore

La voce di Alessandro Quasimodo conferisce un differente spessore ai versi. Mi sono emozionato.

Una emozione!

 

 

 

 

 

Illusioni d’amore

 

Per un momento

ho sognato di possedere il mare

Per un momento

ho pensato di poter avere per me l'onda

Ho sognato di un raggio di sole

che durava un minuto

un'ora, un tempo infinito,

mentre io giocavo con l'onda.

Ma forse mi sono illuso

e se è così non ci sarà più il mare

né l'onda, il raggio di sole, domani,

non possiederò le nuvole,

il vento, l'odore di te

e forse neppure il ricordo.